Un ideale vissuto




La vera ricchezza del nostro Istituto non risiede nel numero dei membri o nell'età media delle Sorelle, nè nell'abbondanza di vocazioni. Non nel numero, grandezza e diffusione delle nostre opere, nè nell'antichità e visibilità di esse.
L'unico tesoro di cui possiamo in verità gloriarci non è nè il prestigio nè la fama, ai quali abbiamo rinunciato con i nostri voti di consacrate cappuccine, ma le Sorelle, le nostre Sorelle di ogni tempo e di ogni luogo.
Il nostro ineguagliabile patrimonio sono loro: quelle che abbiamo conosciuto e quelle delle quali non conosciamo neanche il volto in fotografia.
Quelle che ci hanno preceduto lasciandoci le loro opere buone, una santità cercata nella mitezza, nel sacrificio umile e nascosto di giorni spesso tutti uguali, che tuttavia hanno fecondato la terra nella quale è germogliata la nostra eredità. Un'eredità che ci è carissima, che è stata depositata nelle nostre mani affinchè la nutrissimo e, a nostra volta, fossimo capaci di trasmetterla.
Ecco, in questa pagina scriveremo frammenti di un ideale vissuto che possiamo ancora incarnare e che le nostre Sorelle, ognuna col suo particolare dono, intuizione, virtù, ci hanno lasciato come tesoro che non marcisce, nè i ladri possono rubare, perchè ormai riposto negli scrigni nel Regno.
 

Aiuta promuovendo

Language »