Provincia italiana "San Francesco d'Assisi"

 
 

L’Italia è il luogo che ha visto la gestazione del sogno e la prima realizzazione del progetto di vita di Madre Francesca Rubatto. Ancora oggi noi, Sorelle Cappuccine italiane, manteniamo vivo e presente il carisma e la missione che ci ha consegnato la Fondatrice, attraverso l’assistenza agli infermi nella Casa di cura “San Francesco” a Bergamo e il servizio dei più bisognosi presso l’Opera dei poveri “San Francesco” a Milano. Nelle Residenze per anziani di Bergamo, Loano e Varese ci prendiamo cura, oltre che delle nostre Sorelle malate ed inferme, di tante signore di età avanzata che vi sono ricoverate. Non è trascurata neanche la dimensione educativa, così prevalente nella fisionomia originaria del carisma rubattiano e, con le Sorelle insegnanti, manteniamo delle docenze nelle scuole di ogni ordine e grado, non escluse quelle materne per i bimbi più piccoli. Sempre aperte a nuove istanze sociali, siamo presenti nelle Carceri minorili e partecipi delle iniziative della Caritas in favore dei poveri e degli immigrati. Il lavoro parrocchiale con i giovani nella catechesi, negli oratori, nelle missioni popolari e in tante altre proposte di evangelizzazione motivano la nostra presenza nelle Comunità ecclesiali. A questa presenza “ufficiale” si affianca - quasi a sostenerla con la preziosità del nascondimento - il servizio silenzioso e fecondo di tante Consorelle che visitano le famiglie, assistono gli ammalati indigenti e gli anziani a domicilio, per offrire loro piccoli servizi, parole di consolazione, e il sacramento dell’Eucaristia, quando sono impossibilitati a frequentare le celebrazioni liturgiche in Chiesa. Tutta la nostra forza e tutto il nostro lavoro pastorale trova nutrimento nella preghiera incessante delle nostre Sorelle anziane e malate. Dopo aver consumato la loro esistenza a servizio del Vangelo per le strade del mondo, ora sono quella linfa interiore che, attraverso la preghiera e la serena costanza nella fede, da sostegno e forza a tutto il Corpo dell’Istituto che deve affrontare le complesse sfide della contemporaneità.

Clicca sulle foto per ingrandire


Aiuta promuovendo

Language »