Date loro voi stessi da mangiare (Mc 6,37)

Costituzioni generali 1972
19 Luglio 2021
In questi lunghi mesi passati sotto l'incrudelirsi della pandemia, noi Cappuccine presenti a Barros Cassal (BR), abbiamo organizzato un'attività tutta femminile per sovvenire alla necessità di cibo della nostra gente. Con il gruppo di mamme del progetto "Donna speranza", e con l'aiuto di alcuni macchinari finanziati, almeno in parte, dalle nostre missione rubattiane, siamo riuscite ad avviare una produzione artigianale di pane, pasta e biscotti. Questi prodotti costituiscono attualmente il sostentamento basilare di tante famiglie povere che vivono nei piccoli villaggi intono a Barros Cassal.
Questa attività però, non nutre solo i loro corpi, ma da una forza sufficiente e quotidiana per alimentare la speranza e credere in un futuro migliore per i loro figli.
Il lavoro è un dono e il farlo per gli altri è qualcosa di meraviglioso!

Ir. Ana Lopez de Souza
Durante il mese di maggio, tradizionalmente dedicato alla Madonna, abbiamo visitato le famiglie che vivono nei dintorni di Barros cassal, soprattutto quelle dove ci sono malati ed anziani che non possono partecipare alle liturgie della Parrocchia. Abbiamo vissuto con essi dei momenti di preghiera semplici e fraterni, che ci sono stati di reciproco conforto. Il Signore Gesù era in mezzo a noi e la Vergine Maria ci ha donato la sua materna tenerezza nell'accogliere il dolore e le speranze di ognuno nei nostri cuori.

Ir. Ana Lopez de Souza
Language »